Il progetto, nato nel 2006 ed arrivato al giorno d’oggi senza alcun supporto da parte dello Stato italiano o dell’Unione Europea, è stato sviluppato unicamente grazie alle risorse personali del suo inventore. Attualmente la produzione, che consta di 50 caldaie allocate presso uno stabilimento sito in Pontedera, sta subendo un rallentamento a causa della mancanza di fondi. Numerosi sono i gestori e le aziende energetiche interessate al nostro progetto, ma molte di esse, intenzionate semplicemente ad acquistare il nostro brevetto, ci portano a nutrire profondi dubbi sul fatto che, essendo in concorrenza, mettano poi seriamente e concretamente in commercio il prodotto.

Al fine di raggiungere una nostra autonomia, abbiamo quindi pensato di lanciare una campagna di raccolta fondi per poter ultimare le 50 caldaie di Pontedera e iniziare una produzione industriale, prevedendo la possibilità di ricevere donazioni libere (con conseguente sconto sul prodotto finale per chi fosse eventualmente interessato all’acquisto una volta pronta la distribuzione), oppure contribuire tramite l’acquisto di una quota della E.Hy.Energy Hydrogen. Un’altra forma di finanziamento prevede il riconoscimento dei relativi interessi immediati o a 24 mesi, compreso il capitale.

Le possibilità di collaborazione sono:

  • Investimento di una somma con interessi e capitale di ritorno, che verranno restituiti dopo 2 anni;
  • Investimento di una somma il cui capitale verrà restituito dopo 2 anni, ma con il rilascio immediato degli interessi;
  • Acquisto di una quota della società;
  • Donazione libera.

Per quanto concerne l’investimento con interessi, verrà rilasciato un titolo di credito esigibile a 30 giorni dalla data di scadenza del contratto.

Per saperne di più, è sufficiente compilare il form in basso, scegliendo una delle forme di collaborazione sopra elencate. Verrete ricontattati dal nostro staff, che saprà darvi ulteriori informazioni e chiarimenti sulle modalità di collaborazione possibili.

Contattaci per saperne di più