IDROGENO

Sconosciuto. Ubiquo. Utile.

PERCHÈ L'IDROGENO?

Perchè l’idrogeno è presente in ogni aspetto della nostra vita; nell’aria che respiriamo, nell’ecosistema in cui viviamo, negli esseri viventi che lo popolano, e persino nel nostro organismo.

In pochi sanno dell’onnipresenza dell’idrogeno ed anche meno sono le persone a conoscenza del fatto che esso è un gas che può essere sfruttato.

COME?

E’ possibile ottenere l’idrogeno di cui abbiamo bisogno, per esempio, estrapolandolo dall’acqua, oppure attraverso metodologie che descriveremo meglio in seguito. Per ora, basti sapere che un utilizzo sapiente di una risorsa come l’idrogeno richiede molta abilità ed esperienza.

METODI DI REPERIBILITÀ IDROGENO

CHIMICO

Come detto in precedenza, l’idrogeno è il componente principale dell’acqua (insieme all’ossigeno). Come facilmente intuibile, separando la molecola di ossigeno tramite processi chimici, si ottiene l’idrogeno, da utilizzare nella produzione di energia.

ELETTROLISI

Questo metodo, che sfrutta l'energia elettrica per fare avvenire trasformazioni chimiche, ci permette la produzione di idrogeno, se effettuata tramite fonte rinnovabili; si otterrà energia 100% ecosostenibile.

TERMICO

Si può separare l’ossigeno anche tramite riscaldamento. Utilizzando acqua distillata e demineralizzata, è sufficiente portarla a temperature sopra i 1550 °C.

L'IDROGENO COME SOLUZIONE ALL'INQUINAMENTO?

Partendo dal fatto, che la produzione senza sosta di energia tramite fonti fossili e non rinnovabili, ha comportato l’inquinamento dell’ambiente che ci circonda e del pianeta in cui viviamo (tutto questo mosso dal profitto, che spinge una produzione spasmodica di energia). 

In questo momento abbiamo la soluzione alternativa all’impiego di fonti fossili e non rinnovabili,  e per questo  l’idrogeno giocherà un ruolo fondamentale per la salvaguardia dell’ambiente e del pianeta.